SPECIALE ENERGIA

 
 
 

Speciale energia: Turchia, presto consegna terza nave per trivellazioni Mediterraneo orientale o mar Nero

Ankara, 27 feb 14:30 - (Agenzia Nova) - Una terza nave perforatrice, acquisita dal Regno Unito, verrà consegnata alla Turchia nelle prossime settimane. Lo ha dichiarato il ministro turco dell'Energia e delle Risorse naturali, Fatih Donmez, riferisce l'agenzia stampa governativa "Anadolu". Intervenendo al terzo summit turco per l'energia e le risorse naturali, Donmez ha inoltre detto che la firma dell'accordo sulle zone economiche esclusive con il governo libico di accordo nazionale (Gna) di base a Tripoli ha reso più chiare i territori di giurisdizione marittima nel Mediterraneo orientale, permettendone così ulteriori esplorazioni. Secondo il Programma presidenziale per l'anno 2020 reso noto lo scorso quattro novembre, la Turchia ha in programma di condurre quest'anno cinque trivellazioni a carattere esplorativo nel Mediterraneo orientale. Donmez ha confermato che il piano sta procedendo come previsto e che la nave che verrà consegnata a breve sarà impiegata nel Mediterraneo orientale oppure nel mar Nero. Il nome della nave non è stato ancora deciso e toccherà al presidente Erdogan sceglierlo, ha dichiarato Donmez. Questi ha espresso la propria opinione anche in merito al progetto di gasdotto noto come EastMed, defindendolo come "un sogno": "Il progetto di costruire un gasdotto lungo 1,900 chilometri da Israele all'Italia passando per Cipro meridionale, Creta e Grecia non è economicamente percorribile e manca di ogni giustificazione legale per la sua esistenza". La Turchia ha già dispiegato due navi - la "Fatih" e la "Yavuz" - nel Mediterraneo orientale, dove sono impegnate in perforazioni esplorative. (Tua)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE