BRASILE

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Brasile: coronavirus, industria automobilistica totalmente ferma

Brasilia, 27 mar 18:18 - (Agenzia Nova) - Le 65 fabbriche di automobili, camion, autobus e macchine agricole in Brasile hanno interrotto la produzione a causa delle condizioni create dalla pandemia del nuovo coronavirus. Lo riferisce l'Associazione nazionale di fabbricanti di veicoli a motore (Anfavea) segnalando che le varie aziende hanno dovuto spegnere i motori, tenendo conto di due fattori. Da un lato la necessità di isolamento e distanza sociale, dall'altro il calo della domanda di veicoli. Poiché molti rivenditori sono chiusi, non è necessario continuare a produrre. Inoltre, Anfavea ha stimato che lo stock nelle rivendite a febbraio era sufficiente per soddisfare la domanda per 37 giorni. A gennaio e febbraio il settore delle automobili, più grande segmento dell'industria nazionale, ha prodotto quasi 400 mila veicoli. Quanto al settore camion, nei primi due mesi dell'anno in Brasile sono stati prodotti oltre 16 mila camion e autobus. In ultimo le macchine agricole, edili e stradali prodotte tra gennaio e febbraio sommano a poco più di 6 mila unità. L'indagine di Anfavea non include il settore delle motociclette. Tuttavia, Honda e Yamaha, le due maggiori aziende del settore, che detengono oltre il 90 per cento del mercato, hanno già annunciato lo stop nei loro stabilimenti, situati a Manaus. (segue) (Brb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE