CORONAVIRUS

 
 
 

Coronavirus: Spagna, lavoratori attività non essenziali a casa da lunedì 30 marzo

Roma, 28 mar 19:19 - (Agenzia Nova) - Il presidente del governo della Spagns, Pedro Sanchez, ha annunciato che per due settimane, a partire da lunedì 30 marzo, i lavoratori "delle attività non essenziali dovranno rimanere a casa". La decisione, che verrà adottata nel corso di un Consiglio dei ministri straordinario in agenda domani, istruirà le imprese a concedere ai dipendenti "un permesso retribuito" con ore di lavoro che verranno recuperate "con il tempo", una volta passata l'emergenza. Si tratta, ha detto Sanchez nel corso di una conferenza stampa in diretta nazionale, di estendere la misura già vigente nel fine settimana. L'obiettivo è quello di "ridurre ulteriormente la mobilità dei cittadini, in occasione delle vacanza pasquali". Misure di "una straordinaria durezza", ha detto il capo del governo, che sono però necessarie "visto i pareri del comitato scientifico", che insistono sull'importanza - per le prossime due settimane - di limitare il più possibile il contagio. Ad oggi la Spagna conta 5.690 morti collegati al contagio del nuovo coronavirus, 72.248 persone risultati positive e 12.285 pazienti guariti.
(Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE