CORONAVIRUS

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Coronavirus: Libia, altri due casi a Tripoli e Misurata

Tripoli, 28 mar 17:33 - (Agenzia Nova) - Il Centro nazionale per il controllo delle malattie in Libia ha annunciato altri due casi di coronavirus a Misurata e a Tripoli, nell'ovest del paese. Sale così a tre il totale delle persone risultate positive in Libia al test del virus Sars-Cov-2, responsabile della pandemia di Covid-19. Secondo Jennifer Bose Ratka, responsabile dell’informazione pubblica presso l'Ufficio delle Nazioni Unite per il coordinamento degli affari umanitari (Ocha) in Libia, se dovesse scoppiare un focolaio di Covid-19 nel paese nordafricano, il sistema sanitario nazionale già compromesso dalla guerra civile potrebbe collassare. "Un possibile focolaio del virus sarebbe catastrofico. La Libia è ad alto rischio diffusione di Covid-19 a causa dei suoi livelli crescenti di insicurezza, della frammentazione politica, del sistema sanitario debole e dell'alto numero di migranti, rifugiati e sfollati interni. Il sistema sanitario della Libia non è pronto a far fronte a una diffusione del virus in questo fragile contesto causato dal conflitto prolungato", ha detto Ratka all'agenzia di stampa russa "Sputnik". (segue) (Lit)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE