CORONAVIRUS

 
 
 

Coronavirus: Errico (Apeca), sostenere commercio ambulante con interventi straordinari di liquidità

Milano, 28 mar 12:31 - (Agenzia Nova) - Il commercio ambulante va sostenuto con interventi straordinari di liquidità sino alla fine dell'emergenza sanitaria. A chiederlo in una nota è Giacomo Errico, presidente di Apeca (Confcommercio Milano) e presidente nazionale Fiva Confcommercio. "In questo momento estremamente difficile di emergenza sanitaria, anche il settore del commercio ambulante sta facendo la propria parte, soprattutto per quanto riguarda la consegna a domicilio dei generi alimentari, un servizio che è stato sempre fornito ai clienti, ma che oggi, potenziato, assume un'importanza fondamentale per le persone anziane o in difficoltà”, sottolinea Errico. "Ricordo - prosegue il presidente di Apeca - che a Milano ci sono 97 mercati con 2.000 venditori di prodotti alimentari. I cittadini che nel mercato del proprio quartiere già conoscono l'ambulante di fiducia per la spesa, continuino a rivolgersi a lui per la consegna a domicilio. Si tratta di una ricchezza straordinaria del nostro territorio che in questa situazione di crisi senza precedenti dimostra tutto il suo valore e la sua utilità". "Proprio per questo - conclude Errico - anche il commercio ambulante deve essere sostenuto, al pari degli altri settori, con strumenti straordinari che assicurino l'immissione di liquidità fino alla fine dell'emergenza sanitaria. Un intervento da fare subito prima che sia troppo tardi".
(com)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE