ENERGIA
 
Energia: Omv, taglia investimenti per 500 milioni di euro
 
 
Berlino, 26 mar 17:24 - (Agenzia Nova) - Per far fronte alla pandemia di coronavirus, il conglomerato per l'energia austriaco Omv ha deciso di ridurre gli investimenti previsti nel 2020 di 500 milioni di euro, portandoli da 2,4 a meno di 2 miliardi di euro. Inoltre, come riferisce il quotidiano “Handelsblatt”, il maggiore gruppo industriale dell'Austria ha deliberato di rinviare i progetti con importo da 1,5 miliardi di euro al 2022. Tra le iniziative posticipate vi è la partecipazione di Omv al giacimento Achimov 4/5 in Siberia occidentale. In maniera simile, ogni decisione in merito al progetto per il giacimento di gas naturale Neptun in Romania non verrà assunta prima del 2021. Il piano di austerità di Omv prevede poi una riduzione dei costi per 200 milioni di euro. “Questa serie di misure garantisce la capacità di agire del gruppo Omv in questa situazione difficile dal punto di vista dell'economia” a causa delle conseguenze del coronavirus, ha affermato l'amministratore delegato Rainer Seele. L'Ad di Omv ha aggiunto che gli esperti stanno monitorando lo sviluppo della pandemia affinché il gruppo sia “in grado di seguire la strategia necessaria al momento giusto”. In questo scenario, tuttavia, l'acquisizione del gruppo petrolchimico austriaco Borealis da parte di Omv, per un valore di 4,2 miliardi di euro, dovrebbe continuare. Borealis è una joint venture tra Omv e la Compagnia internazionale per gli investimenti nel petrolio (Ipic), controllata da Mubadala, fondo sovrano di Abu Dhabi. Il conglomerato austriaco detiene il 36 per cento di Borealis, mentre l'Ipic è proprietaria del 64 per cento. Per aumentare la propria partecipazione in Borealis al 75 per cento, Omv intende effettuare il pagamento a Mubadala in due rate. La seconda quota, pari a più di due miliardi di euro, non dovrebbe essere versata prima della fine del 2021. A causa del netto calo della domanda e del crollo del mercato azionario causati dal coronavirus, Omv intende vendere a Verbund la quota del 51 per cento che detiene in Gas Connect Austria. Di proprietà statale, Verbund è la principale azienda fornitrice di energia elettrica in Austria. A sua volta,Gas Connect Austria gestisce una rete di gasdotti ad alta pressione di oltre 900 chilometri nel paese Infine, Eon ha deciso di cedere le sue 287 stazioni di servizio in Germania meridionale.
(Geb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..