TERRORISMO
Mostra l'articolo per intero...
 
Terrorismo: strage di militari in Ciad e Nigeria, Boko Haram infligge un duro colpo alle forze anti-jihadiste regionali (5)
 
 
N'Djamena, 26 mar 13:07 - (Agenzia Nova) - L'insorgenza jihadista nell'area del lago Ciad rientra in una più vasta recrudescenza che vede coinvolta l'intera regione del Sahel. In questo senso, nel 2014 è stata creata l'alleanza G5 Sahel (Niger, Ciad, Mauritania, Burkina Faso, Mali), da cui nel 2015 è nata la forza militare congiunta G5 Sahel (Jf-G5S), composta da contingenti militari messi a disposizione dai paesi membri consistenti in circa cinquemila effettivi. La Jf-G5S ha integrato anche la task force Liptako-Gourma, creata da Niger, Mali e Burkina Faso per pattugliare i propri confini reciproci. In tale contesto, un momento importante è stato rappresentato dal vertice straordinario del G5 Sahel convocato nel gennaio scorso dal presidente francese Emmanuel Macron a Pau, nel sud della Francia, per ridiscutere la presenza francese nella regione e per rilanciare la lotta contro il terrorismo nella regione. In quell'occasione, i leader dei paesi membri dell'alleanza G5 Sahel (Niger, Ciad, Mauritania, Burkina Faso, Mali) hanno espresso parere favorevole alla prosecuzione dell’impegno militare francese nel Sahel, oltre che alla definizione di un nuovo quadro “politico, strategico e operativo” per riunire sotto un comando unico le diverse forze regionali già presenti e l’invio di un ulteriore contingente di uomini per contrastare il jihadismo dilagante nella regione. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..