MIGRANTI
Mostra l'articolo per intero...
 
Migranti: portavoce Croce rossa internazionale, al confine greco-turco situazione "molto complessa"
 
 
Roma, 07 mar 10:10 - (Agenzia Nova) - La situazione al confine greco-turco è molto complessa: il problema sostanziale per la Croce rossa internazionale è accedere nella “terra di nessuno” per dare accoglienza ai migranti. Lo ha spiegato il portavoce della Federazione internazionale della Croce rossa, Tommaso della Longa, in un'intervista a "Agenzia Nova". Della Longa in questi giorni è stato insieme al presidente della Croce rossa italiana e della Federazione internazionale delle società di Croce rossa e Mezzaluna rossa, Francesco Rocca, in missione al confine greco-turco e nelle isole dell’Egeo orientale. Parlando della situazione a Kastanies, nella regione di Evors ovvero nella parte greca del confine con la Turchia, il portavoce l'ha definita “molto complessa”. “Devo dire che non abbiamo assistito a episodi di violenza, però abbiamo visto una situazione molto tesa. Sostanzialmente il vero problema è che ci sono centinaia se non qualche migliaio di persone bloccate nella 'terra di nessuno' tra la Turchia e la Grecia”, ha dichiarato il portavoce spiegando che si tratta di persone ferme nell’area di un centinaio di metri che separa le frontiere tra i due paesi. “Il problema sostanziale è la mancanza di accesso – ha chiarito -, per cui ci sono queste persone che noi non riusciamo a raggiungere per portare coperte o generi di prima necessità o dare supporto sanitario. E infatti questo è un pezzo della negoziazione che stiamo facendo con le autorità greche per chiedergli di poter entrare". (segue) (Pav)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..