SOMALIA

 
 
 

Somalia: raid Usa contro al Shabaab nel sud del paese, almeno cinque morti

Mogadiscio, 11 mar 09:55 - (Agenzia Nova) - Almeno cinque combattenti di al Shabaab sono rimasti uccisi in un raid aereo effettuato dalle forze statunitensi e somale nei pressi di Janaale, nel sud della Somalia. Lo ha riferito in un comunicato il Comando degli Stati Uniti per l'Africa (Africom), precisando che secondo le informazioni disponibili nessun civile è rimasto coinvolto nell'attacco. "I nostri raid sono uno sforzo chiave per combattere il terrorismo e aiutare a portare stabilità in Somalia", ha detto il vicedirettore delle operazioni Africom, Miguel Castellanos, secondo il quale queste operazioni "non solo indeboliscono la capacità di al Shabaab di condurre attività violente nella regione, ma gettano luce sulla rete di combattenti (jihadisti) ed ostacolano la capacità dell'organizzazione terroristica affiliata ad al Qaida di reclutare ed esportare il terrorismo". Ieri un attacco simile ha provocato la morte di almeno quattro jihadisti.

Lunedì scorso il Comando degli Stati Uniti per l'Africa (Africom) ha confermato la morte del leader di al Shabaab Bashir Mohamed Mahamoud, ritenuto responsabile dell'attacco sferrato il 5 gennaio contro la base militare di Manda Bay, nel sud-est del Kenya, dove sono di stanza forze statunitensi e keniote. Secondo fonti Africom, riferisce il quotidiano somalo online "Garowe", il jihadista conosciuto anche sotto il nome di Bashir Qorgab è stato ucciso a fine febbraio nel quadro di un raid aereo in Somalia. Il comandante era stato indicato dal dipartimento di Stato Usa come uno dei coordinatori degli attacchi sferrati da al Shabaab in Somalia e nei paesi vicini dal 2010. Il decesso di Qorgab era stato annunciato domenica sera dai media somali, ma la conferma di Africom è arrivata solo in seguito.

Gli attacchi Usa contro l'organizzazione terroristica in Somalia sono aumentati durante la presidenza di Donald Trump: lo scorso Aprile l'Africom ha rivendicato l'uccisione di oltre 800 militanti in 110 attacchi aerei da aprile 2017. L'offensiva è stata in particolare sferrata in risposta all'attentato terroristico firmato da al Shabaab il 28 dicembre scorso a Mogadiscio, il più sanguinoso subito dal paese africano negli ultimi due anni: militanti di al Shabaab hanno colpito un'affollata area della capitale sabato 28 dicembre, uccidendo 79 persone. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE