CORONAVIRUS
 
Coronavirus: Germania, per ministro Salute è “ancora la calma prima della tempesta”
 
 
Berlino, 26 mar 19:20 - (Agenzia Nova) - La pandemia di coronavirus è in Germania “ancora nella calma che precede la tempesta”. Allo stesso tempo, il paese “in testa nel mondo per numero di test diagnostici: al momento, possono esserne effettuati più di di 360 mila a settimana”. È quanto dichiarato dal ministro della Salute tedesco, Jens Spahn, durante la conferenza stampa che ha tenuto oggi a Berlino con Lothar Wieler, direttore dell'Istituto Robert Koch (Rki), ente responsabile per il controllo e la prevenzione delle malattie infettive in Germania. Come riferito dal quotidiano “Sueddeutsche Zeitung”, Sphan ha inoltre affermato che “naturalmente vi sarà una vita dopo il coronavirus, ma servirà del tempo per una graduale normalizzazione”. Intanto, ha dichiarato a sua volta Wieler, “non è ancora possibile stabilire se la diffusione del coronavirus stia rallentando” in Germania. I casi di contagio aumentano in alcuni circondari, mentre in altri si riduce il numero di nuovi infetti. A ogni modo, per il direttore del Rki, le misure restrittive adottate dal governo federale e dai Laender per contenere il contagio si stanno dimostrando “sensate”. In base agli ultimi dati del Rki, il coronavirus ha causato in Germania 198 vittime e 36.508 casi di contagio. L'età media dei deceduti è di 81 anni e il virus continua a colpire più gli uomini che le donne. Wieler ha quindi raccomandato: “In generale, solo le persone che mostrano sintomi dovrebbero effettuare il test”. Il sistema sanitario della Germania “semplicemente non ha la capacità di testare 83 milioni di persone” quanti sono i cittadini del paese”, ha sottolineato Andreas Gassen, presidente dell'Associazione federale medici delle assicurazioni sanitarie obbligatorie (Kbv). (Geb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..