CORONAVIRUS
Mostra l'articolo per intero...
 
Coronavirus: G20, da Messico no a chiusura frontiere e controllo su vendite farmaci
 
 
Città del Messico, 26 mar 19:19 - (Agenzia Nova) - Non chiudere le frontiere, vigilare sul commercio internazionale dei farmaci e non speculare sui prezzi del petrolio. Sono le principali istanze rappresentate dal presidente del Messico, Andres Manuel Lopez Obrador, al vertice che i paesi del G20 hanno svolto oggi in videoconferenza per affrontare la pandemia del nuovo coronavirus. Sul fronte "della cooperazione internazionale", ha detto il presidente Andres Manuel Lopez Obrador riportando il suo intervento nel corso della tradizionale conferenza stampa quotidiana, "ho segnalato che le Nazioni Unite devono controllare tutto ciò che è collegato al commercio dei medicinali", per contrastare la "scarsità" e l'accaparramento portato avanti da chi ha più possibilità economiche". Il capo dello stato ha quindi riferito di aver invitato "le grandi potenze" e le "egemonie" a collaborare nel dare vita "a una specie di tregua. Che non ci siano chiusure di frontiere con dazi unilaterali, che non prevalgano monopoli commerciali, che non si usi il petrolio per danneggiare l'economa delle popolazioni e di chiudere la strada alla speculazione finanziaria, stabilizzando l'economia mondiale". (segue) (Mec)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..