RUSSIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Russia: oltre 500 le denunce per violazione della quarantena (3)
 
 
Mosca, 26 mar 16:06 - (Agenzia Nova) - Il congedo lavorativo disposto dal capo dello Stato non inficerà sui salari, che saranno garantiti. Putin ci ha evidentemente tenuto a rimarcare questo punto, consapevole del fatto che in questo momento di crisi la necessità primaria è garantire il reddito dei cittadini. D’altronde il capo dello Stato nel suo messaggio al parlamento di inizio anno ha annunciato importanti misure assistenzialistiche a sostegno della popolazione e ora, dinnanzi alla minaccia del coronavirus, questi strumenti diventeranno ancora più necessari. Per questo motivo Putin propone di aumentare le indennità di disoccupazione da 8 mila rubli (93,7 euro) a 12.130 rubli (142,1 euro), portandola così al livello del salario minimo. "L'economia russa, come quelle di altri paesi, sta vivendo una forte pressione negativa a causa delle conseguenze dell'epidemia. Dobbiamo, come ho detto, sostenere coloro che potrebbero subire la perdita di posti di lavoro", ha sottolineato il presidente russo. Inoltre, Putin ha sottolineato la necessità di sostenere le famiglie con bambini. "Nei prossimi tre mesi, a partire da aprile, propongo di versare a tutte le famiglie che hanno diritto al sussidio di maternità ulteriori 5 mila rubli (58,6 euro) al mese per ogni bambino di età inferiore ai tre anni”, ha detto il capo dello Stato. (segue) (Rum)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..