ISRAELE
Mostra l'articolo per intero...
 
Israele: presidente parlamento Gantz, il paese prima di ogni altra cosa
 
 
Gerusalemme, 26 mar 17:59 - (Agenzia Nova) - Israele viene prima di ogni altra cosa e oggi non è un giorno gioiso, ma importante. Questo il primo commento di Benny Gantz, ormai ex leader della coalizione centrista Kahol Lavan, dopo essere stato eletto presidente del parlamento israeliano, la Knesset. La democrazia israeliana "non è negoziabile", ha aggiunto, ricordando che il paese è stato guidato per oltre un anno da un governo ad interim "senza un mandato del popolo". Dopo tre tornate elettorali e miliardi di shekel spesi, a scapito del sistema sanitario, educativo e della difesa, "è nato un odio profondo che ha provocato divisione, la più grande minaccia esistenziale per Israele", ha proseguito. Oggi "la democrazia ha vinto, votando per proteggere le istituzioni democratiche". Infine, Gantz ha promesso di proteggere il sistema giudiziario e i diritti civili del paese da qualsiasi azione non democratica. "Non commetterò errori, non scenderò a compromessi sui principi per i quali hanno votato oltre un milione di cittadini", ha affermato. La nomina di Ganzt alla guida della Knesset, in sostituzione di Yuli Edelstein, avviene all'indomani delle dimissioni del deputato del Likud avvenute ieri, 25 marzo. La nomina di Gantz alla guida del parlamento è avvenuta con 74 voti a favore e 18 contrari. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..