ISRAELE
Mostra l'articolo per intero...
 
Israele: dimissioni presidente parlamento e coronavirus portano a nuova crisi istituzionale (8)
 
 
Gerusalemme, 25 mar 16:55 - (Agenzia Nova) - Il deputato della coalizione centrista Kahol Lavan (Blu e bianco), Ofer Shelah, ha spiegato che le dimissioni non esentano Edelstein dal convocare la plenaria per nominare il suo successore. “E’ l’apice della guerra condotta da Netanyahu e dal Likud contro la Knesset e la democrazia”, ha affermato. Da parte sua, il deputato del partito laburista Merav Michaeli ha affermato che Edelstein “ha umiliato la Corte suprema” e che “questa crisi costituzionale è il fondo del barile raggiunto negli ultimi dieci durante il governo corrotto di Netanyahu”. Critica anche la posizione della Lista congiunta, alleanza di partiti arabi. Il deputato Ofer Cassif, unico ebreo della Lista congiunta, ha detto che il presidente del parlamento “ha sfidato la sentenza della Corte suprema al servizio di Netanyahu e sta trascinando il paese verso un regime tirannico”. Da parte sua, il leader di Meretz, Nitzan Horowitz, ha definito la condotta di Edelstein “vergognosa”. Lunedì la Corte suprema ha intimato a Edelstein di indire il voto per individuare il suo successore oggi, 25 marzo. Edelstein avrebbe dovuto rispondere nella stessa giornata, ma nel caso di risposta negativa, la Corte suprema lo avrebbe obbligato a consentire il voto. (segue) (Mom)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..