USA
 
Usa: coronavirus, Senato approva all’unanimità pacchetto di stimolo da 2mila miliardi
 
 
New York, 26 mar 08:10 - (Agenzia Nova) - Il Senato federale degli Stati Uniti ha approvato all’unanimità in pacchetto di stimolo da 2mila miliardi, teso a contenere le ricadute economiche e occupazionali della pandemia di coronavirus. Il provvedimento è il più vasto pacchetto di stimolo economico approvato nella storia moderna degli Stati Uniti: l’approvazione da parte della Camera dei rappresentanti dovrebbe giungere venerdì. Le misure contenute nel provvedimento promettono 1.200 miliardi di dollari in assistenza economica a milioni di cittadini statunitensi, inclusi i sussidi per la disoccupazione. Le risorse economiche serviranno anche a finanziare un fondo di salvataggio pubblico per le aziende in difficoltà. Tra le misure contenute nel pacchetto di stimolo è incluso un contributo economico diretto di 1.200 dollari per i cittadini statunitensi con reddito non superiore a 75mila dollari annui, che andrà progressivamente a calare per i redditi superiori sino ad un massimo di 99mila dollari annui. Per ciascun figlio a carico è previsto uno stanziamento addizionale di 500 dollari.

I fondi serviranno anche ad estendere significativamente i sussidi alla disoccupazione, aggiungendo altre 13 settimane e un quarto mese di sussidi potenziati estesi per la prima volta anche ai lavoratori freelance e della cosiddetta “gig economy”, per un importo di 600 dollari settimanali in aggiunta all’importo ordinario. Per le piccole e medie imprese sono previsti 350 miliardi di dollari di prestiti agevolati garantiti dallo Stato, che si sommano ad un fondo da 500 miliardi di dollari di nuova istituzione destinato alle aziende in difficoltà a causa della crisi. Tale fondo consentirà allo Stato di acquisire partecipazioni azionarie di compagnie aeree che riceveranno aiuti pubblici, così da compensare in parte la collettività. Sono previsti anche 100 miliardi di dollari da destinare ai rifornimenti e agli aiuti per le strutture ospedaliere in prima linea nel contrasto al coronavirus. (Nys)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..