GERMANIA
 
Germania: le armi dei “Reichsbuerger”
 
 
Berlino, 26 mar 13:31 - (Agenzia Nova) - La polizia tedesca ha reso noto oggi il bilancio dei sequestri di armi effettuati durante le perquisizioni condotte nella scorsa settimana in 10 Laender nelle abitazioni di alcuni membri dell'associazione Nazioni e stirpi tedesche unite (Gdvust) e della sua affiliata Marca di Osnabrueck, organizzazioni di “Reichsbuerger” ossia “cittadini dell'Impero”. Come riferisce il quotidiano “Frankfurter Allgemeine Zeitung”, in un appartamento di Gummersbach in Renania settentrionale-Vestfalia sono stati trovati tre fucili da caccia con le canne segate, tre balestre, due machete e una fionda. Un fucile da caccia è stato sequestrato in un appartamento in Renania-Palatinato, mentre in un sobborgo di Dresda gli agenti hanno acquisito una katana, la nota spada giapponese. Il 19 marzo scorso, il ministro dell'Interno tedesco Horst Seehofer ha ordinato la messa al bando come organizzazioni di estrema destra sia del Gdvust sia della Marca di Osnabrueck. Si tratta del primo provvedimento di tal genere adottato contro i “Reichsbuerger”. I “cittadini dell'Impero” sono nostalgici del Reich tedesco che, non necessariamente monarchici, non riconoscono la Repubblica federale di Germania e le sue leggi e sostengono forme di autogoverno comunitario a livello locale, di norma confinate a limitati agglomerati rurali o a singole abitazioni. Tra le attività dei “Reichsbuerger” figurano ronde di sorveglianza nelle città e l'organizzazione di milizie armate. A tal riguardo, l'Ufficio federale per la protezione della Costituzione (BfV), ossia i servizi segreti tedeschi, ha reso noto che a oggi sono 530 i “Reichsbuerger” a detenere legalmente un'arma. (Geb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..