UE
Mostra l'articolo per intero...
 
Ue: von der Leyen, poca unità fra gli Stati all'inizio della crisi coronavirus
 
 
Bruxelles, 26 mar 13:03 - (Agenzia Nova) - All'inizio della crisi del Coronavirus, quando c'era bisogno che l'Europa fosse unita, troppi paesi si sono presi cura solo di se stessi. Lo ha detto in aula la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, nel dibattito durante la plenaria in video conferenza del Parlamento europeo. "Quando l'Europa aveva davvero bisogno di essere lì, l'uno per l'altro, troppi inizialmente si sono presi cura di se stessi. Quando l'Europa aveva davvero bisogno di uno spirito 'tutti per uno', troppi inizialmente davano una risposta 'solo per me'", ha detto von der Leyen. "E quando l'Europa aveva davvero bisogno di dimostrare di non essere una 'Unione nel bel tempo', troppi inizialmente si sono rifiutati di condividere il loro ombrello", ha aggiunto. "Ma non è passato molto tempo prima che alcuni sentissero le conseguenze delle loro azioni non coordinate. Questo è il motivo per cui nelle ultime settimane abbiamo adottato misure eccezionali e straordinarie per coordinare e consentire l'azione necessaria. Da allora le cose stanno migliorando e gli Stati membri stanno iniziando ad aiutarsi a vicenda. Sappiamo tutti cosa c'è in ballo. Ciò che facciamo ora conta, sia per oggi che per il futuro", ha aggiunto la presidente della Commissione Ue. (segue) (Beb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..