ONU
Mostra l'articolo per intero...
 
Onu: World urban forum ad Abu Dhabi, città sostenibili e sicure al centro dell'agenda 2030 (3)
 
 
Roma, 10 feb 15:09 - (Agenzia Nova) - Wuhan, epicentro della diffusione del nuovo virus denominato “2019-nCov”, è al centro di un territorio densamente popolato e industrializzato: è collegata ad altre nove città distanti a raggera un centinaio di chilometri e da altre decine di villaggi disseminati nella pianura alluvionale del fiume Yangtze: in totale un bacino di circa 32 milioni di abitanti. Come insediamento abitativo risale al 1927 e all’epoca era nota come “città dell’acqua”, essendo attraversata dal più grande affluente del Fiume Giallo, il fiume Han. Divenuta capoluogo della provincia di Hubei, Wuhan ha iniziato a essere indicata dai piani quinquennali di Pechino come polo attrattivo di industrie innovative dal punto di vista tecnologico a partire dagli anni Ottanta, ma si è notevolmente sviluppata in ritardo rispetto a Shenzhen, soprattutto dopo la realizzazione della Diga delle Tre gole. La crescita demografica ed economica della città ha accelerato infatti a partire dal 2008, anno in cui ha registrato un boom, aumentando la sua popolazione del 26 per cento rispetto agli anni precedenti. Nei piani futuri del governo cinese Wuhan dovrebbe diventare l’area urbana pilota per i progetti di risparmio energetico e sviluppo sostenibile dal punto di vista ambientale. (segue) (Rin)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..