SPECIALE DIFESA
 
Speciale difesa: Washington manda 2.500 militari in Arabia Saudita per controllare l'Iran
 
 
New York, 27 feb 15:00 - (Agenzia Nova) - A quasi 17 anni dal ritiro dalle truppe statunitensi dall'Arabia Saudita, storico alleato Usa, Washington ha appena inviato un contingente di 2.500 militari nel paese. L'esercito statunitense è stato inviato a Prince Sultan, una base nel deserto saudita, a 100 chilometri a sud-est di Riad: ogni giorno partono voli di ricognizione e si dispiegano batterie di missili Patriot. L'obiettivo, scrive il "Wall Street Journal" in un lungo reportage, è quello di mantenere sotto controllo l'Iran e riflette "l'allarme dei leader sauditi e americani per l'attuale minaccia rappresentata" dalla possibile sua espansione nella regione mediorientale. I militari Usa erano stati spostati quasi completamente dalla base nel 2003: il centro era servito nel corso della guerra del Golfo del 1990, quando gli Usa aveva spostato mezzo milione di militari per difendere l'Arabia Saudita, continua il "Wall Street Journal". Lo schieramento degli Stati Uniti a Prince Sultan evidenzia la nuova strategia del presidente Usa, Donald Trump, che prevede una politica aggressiva nei confronti di Teheran. (Nys)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..