AGROALIMENTARE
Mostra l'articolo per intero...
 
Agroalimentare: Cdm dà via libera a ddl su illeciti, si inaspriscono pene per avvelenamento acque (6)
 
 
Roma, 25 feb 21:18 - (Agenzia Nova) - Per quanto riguarda gli illeciti amministrativi, si disciplinano alcuni illeciti amministrativi, come la "commercializzazione" di prodotti privati, anche in parte, mescolati a sostanze di qualità inferiore o comunque aventi una composizione non conforme alle norme vigenti. Sulle operazioni sotto copertura, viene estesa la possibilità di svolgere operazioni sotto copertura per l’accertamento degli illeciti. In merito alla tracciabilità degli alimenti, l’illecito amministrativo viene sostituito con un illecito penale (di natura contravvenzionale). Si consente che l’impiego di beni confiscati o sequestrati nel corso di operazioni di polizia giudiziaria trovi applicazione anche con riferimento ai delitti di frode agroalimentare per le destinazione di beni sequestrati o confiscati. Previste alcune novità in materia di oli, con l’introduzione di tre norme, una definitoria, una descrittiva delle condotte illecite, e una sanzionatoria, che prevede solo sanzioni amministrative.
Rispetto alla normativa attualmente in vigore, il cui perno della tutela era costituito dalle ipotesi contravvenzionali, adesso invece la materia è caratterizzata in maniera principale da illeciti di natura delittuosa. Inoltre, rispetto ai reati di pericolo, il trattamento sanzionatorio era complessivamente più tenue di quello ora proposto e le fattispecie poco adatte a far fronte alla nuova realtà economico/criminale. Viene arricchito il catalogo delle condotte riguardante i delitti di frode e si rendono più severe le sanzioni. (Rin)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..