SPECIALE ENERGIA
 
Speciale energia: Egitto ribadisce impegno a sostenere pista negoziale Usa su diga Gerd
 
 
Il Cairo, 27 feb 14:00 - (Agenzia Nova) - L'Egitto ha confermato "l'impegno" a sostenere la pista di negoziazione per il riempimento e il funzionamento della Grande diga etiope della Rinascita (Gerd) affidata nel quadro degli ultimi colloqui sul progetto a Stati Uniti e Banca mondiale, nonostante l'annuncio delle autorità etiopi di non partecipare alle riunioni ministeriali di oggi a Washington. Lo ha dichiarato il ministero degli Esteri in una nota, nella quale Il Cairo si dichiara "impegnato" a portare avanti i lavori e a sostenere le proposta negoziale di Stati Uniti e Banca mondiale, dal momento che obiettivo del nuovo incontro è quello di "finalizzare l'accordo sul riempimento e il funzionamento della Gerd", alla luce dei round di colloqui che hanno coinvolto le autorità di Egitto, Sudan ed Etiopia dal 6 novembre scorso. Il consigliere Ahmed Hafez, portavoce del ministero degli Affari esteri egiziano, ha quindi confermato che il ministro degli Esteri Sameh Shoukry e quello delle Risorse idriche Mohamed Abdel Aty "parteciperanno alla riunione ministeriale su invito dell'amministrazione statunitense, in apprezzamento del ruolo costruttivo che l'amministrazione statunitense ha svolto negli ultimi mesi per aiutare i tre paesi a raggiungere il desiderato accordo". Secondo Hafez, la partecipazione dell'Egitto a questo incontro "è coerente con l'approccio egiziano, che riflette la buona fede e il desiderio sincero di raggiungere un accordo finale sul riempimento e il funzionamento della Gerd". Nell'annunciare che la delegazione etiope non parteciperà al nuovo round di colloqui, il ministro delle Risorse idriche etiope Seleshi Bekele ha da parte sua sostenuto che la sua squadra non ha ancora completato le consultazioni interne con le parti interessate. (Cae)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..