SPECIALE DIFESA
 
Speciale difesa: Kosovo, premier Kurti accusa presidente Thaci, "firmò accordo segreto con Nato per limitare poteri Forza di sicurezza"
 
 
Pristina, 26 feb 16:00 - (Agenzia Nova) - Il premier del Kosovo Albin Kurti ha accusato oggi il presidente della Repubblica Hashim Thaci di aver "firmato un accordo segreto con la Nato il 19 aprile 2013, in qualità (all'epoca) di presidente del Consiglio, per ridurre le competenze della Forze di sicurezza del Kosovo (Ksf)". Kurti si è rivolto con una lettera al presidente del parlamento Vjosa Osmani, alla quale ha fatto sapere dell'esistenza di tale accordo, il quale risulta essere tenuto nascosto anche al parlamento di Pristina che, a parere di Kurti, avrebbe dovuto ratificarlo. "Tramite questo accordo l'allora presidente del Consiglio Hashim Thaci, a nome della Repubblica del Kosovo, ha trasferito alla Kfor (missione Nato in Kosovo) il diritto assoluto di porre il veto su tutte le future missioni della Ksf nel nord del Kosovo, per un periodo illimitato", rende noto il governo nella lettera inviata al parlamento. Nel testo, il premier Kurti ha spiegato di aver chiesto al proprio ufficio "di analizzare il contenuto dell'accordo segreto e le sue implicazioni rispetto alla Costituzione", si legge nella lettera di Kurti nella quale si fa riferimento anche all'articolo della Costituzione kosovara relativo alla rimozione dall'incarico del presidente della Repubblica. Kurti ha poi precisato che "non mi esprimerò se sono a favore o meno del contenuto dell'accordo. Io apprezzo profondamente la straordinaria importanza della cooperazione del Kosovo con la Nato per garante della piena integrità territoriale del Kosovo. Come premier, garantisco al parlamento e anche ai cittadini che non intraprenderò nessuna mossa che metterebbe a rischio quest'alleanza indispensabile per il Kosovo", ha scritto Kurti. (Kop)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..