LIBIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Libia: colloqui Onu, delegazione Cirenaica sospende la partecipazione e lascia Ginevra (3)
 
 
Bengasi, 26 feb 09:21 - (Agenzia Nova) - Tuttavia sia la Camera dei rappresentanti della Libia che l'Alto Consiglio di Stato libico di Tripoli avevano avanzato forti dubbi sulla partecipazione al dialogo portato avanti dall’inviato Onu, Ghassan Salamé. L’istituzione tripolina fa da “contraltare” alla Camera dei rappresentanti di Tobruk/Bengasi, il parlamento monocamerale libico che si riunisce in Cirenaica e che sostiene le istanze del generale Haftar. L’est del paese è amministrato da un governo detto "transitorio", non riconosciuto al livello internazionale, con sede ad al Baida, a metà strada fra le città di Bengasi e Tobruk, guidato dal premier Abdullah Al Thinni. L’esecutivo “ribelle” è fedele al comandante Khalifa Haftar, nominato “feldmaresciallo” dalla Camera dei rappresentanti, il parlamento libico nato nel 2014 e che da allora si riunisce nell’est del paese. Il 4 aprile 2019, il generale Haftar ha lanciato un’offensiva per conquistare Tripoli, la capitale della Libia situata nell’ovest del paese controllata dal Consiglio presidenziale del Governo di accordo nazionale (Gna), organo esecutivo riconosciuto dalle Nazioni Unite. (Bel)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..