SIRIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Siria: ritratta l’attivista che aveva parlato di riscatto per Greta e Vanessa, “non ho conferme”
 
 
Il Cairo, 19 gen 2015 16:48 - (Agenzia Nova) - L'attivista dell'opposizione siriana Iyad Khatib, il primo a diffondere la notizia sul presunto pagamento di un riscatto da 12 milioni di euro da parte del governo italiano per la liberazione delle due cooperanti Greta Ramelli e Vanessa Marzullo (rapite in Siria), ha ritrattato la sua versione. Khatib ha detto che si tratta di una notizia ancora da confermare e verificare. “Quando ho diffuso la notizia sui social network non ero certo del pagamento del riscatto e non ho detto che si trattava di un fatto accertato – ha detto Khatib intervistato da “Nova” -. In realtà mi ha parlato del pagamento di un riscatto solo un esponente di al Qaeda in Siria da me contattato, mentre la cifra l'ho ricavata da altri siti internet dell'opposizione siriana che hanno parlato della vicenda Non sono stato io a dare la notizia ma ho solo ripreso voci e siti locali che avevo visto e quindi non posso confermarla". (segue) (Cae)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..