MEDIO ORIENTE
Mostra l'articolo per intero...
 
Medio Oriente: la nuova versione Usa sull'assassinio di Mughniyeh potrebbe danneggiare colloqui su nucleare iraniano (6)
 
 
Gerusalemme, 02 feb 2015 19:31 - (Agenzia Nova) - In quest’ottica, appare chiaro come il coinvolgimento degli Stati Uniti nell’assassinio di una figura assai legata ai vertici dei Pasdaran quale Imad Mughniyeh rischi di avere importanti ripercussioni a Teheran, dove è in corso uno scontro altrettanto duro tra la fazione favorevole ai negoziati sul nucleare e i conservatori. Indicativo, in tal senso, è anche il riferimento a Qassem Suleimani, forse la personalità più influente dell’establishment militare iraniano e più vicina alla Guida suprema della rivoluzione, l’ayatollah Ali Khamenei. L’obiettivo delle rivelazioni al “Washington Post” potrebbe essere allora proprio quello di scoraggiare gli ambienti iraniani più dialoganti con l’Occidente e favorire, dall’altra parte, la linea sposata da Israele e dai repubblicani statunitensi. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..