LIBANO
 
Libano: presidente Associazione banche, rimodulare obbligazioni in euro in scadenza il 9 marzo
 
 
Beirut, 19 feb 18:20 - (Agenzia Nova) - In Libano è necessario riprogrammare in modo ordinato le obbligazioni in euro di circa 1,2 miliardi di dollari in scadenza il 9 marzo. Lo ha dichiarato il presidente dell'Associazione delle banche libanesi, Salim Sfeir, in occasione dell'incontro con il primo ministro, Hassan Diab. "Se il governo si sta dirigendo verso la riprogrammazione del debito, questa riprogrammazione deve avvenire in modo ordinato", ha detto Sfeir, secondo una nota stampa del suo ufficio. Le negoziazioni devono avvenire con i possessori di titoli di debito, in particolare i fondi di investimento esteri che finora "hanno dimostrato disponibilità a negoziare su questa base", ha aggiunto. Il Libano dovrà ripagare altre obbligazioni, pari a 700 e 600 milioni in scadenza rispettivamente ad aprile e giugno. Il governo libanese ha costantemente rassicurato gli investitori che non sarà inadempiente su nessuno dei suoi debiti sovrani, che attualmente ammonta a circa 86 miliardi di dollari, pari al 150 per cento del Pil. Finora, il Libano ha sempre onorato i debiti. Secondo gli analisti, la ristrutturazione del rimborso di marzo ora sembra inevitabile. "Non si tratta di essere pro o anti-default. Per me è stata una cosa inevitabile. Se pagassimo ora, entro il 2021, all'inizio del 2022 nella migliore delle ipotesi, avremmo esaurito le riserve”, ha detto all'emittente "Al Arabiya" Mohamad Faour, ricercatore post-dottorato nel settore bancario e finanziario presso l'University College di Dublino.

(Lib)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..