IRAQ

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Iraq: continua braccio di ferro tra Erbil e Baghdad sul referendum per l'indipendenza del Kurdistan (6)

Baghdad, 02 ott 2017 17:20 - (Agenzia Nova) - Ankara, da parte sua, ha annunciato che tratterà soltanto con le autorità federali irachene per le esportazioni petrolifere. E’ quanto emerso nel corso di un colloquio telefonico tra il premier Abadi e l’omologo turco, Binali Yildirim. Il capo dell’esecutivo di Ankara ha confermato il sostegno della Turchia verso “tutte le decisioni” che il governo di Baghdad intraprenderà dopo il referendum. Nella nota dell’ufficio di Abadi non vengono forniti dettagli su come la Turchia affronterà la questione delle esportazioni attuali di greggio dal Kurdistan iracheno. Sembra infatti improbabile che Ankara possa chiudere l’oleodotto Kirkuk-Ceyhan che trasporta il petrolio prodotto dai giacimenti petroliferi situati nella regione del Kurdistan iracheno verso la Turchia e i mercati europei, un’ipotesi ventilata dal presidente turco Recep Tayyip Erdogan in una dichiarazione rilasciata il giorno del referendum. Da quell’oleodotto infatti transitano ogni giorno circa 500 mila barili di petrolio. (segue) (Irb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..