LIBIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Libia: Erdogan conferma la presenza di combattenti filo-turchi a Tripoli (3)
 
 
Ankara, 21 feb 15:19 - (Agenzia Nova) - All’inizio dello scorso dicembre i principali leader dei gruppi siriani filo-turchi sono stati convocati dalle autorità di Ankara per un incontro a Gaziantep, nel sud della Turchia, come riferito da due combattenti presenti all’appuntamento. Si tratta, secondo “Ahval”, di formazioni armate che fin dal 2016 sono a busta paga della Turchia per condurre operazioni contro i curdi delle Unità di protezione popolare (Ypg). Secondo un leader della milizia salafita Jaish al Islam, i comandanti ribelli siriani sono rimasti “sorpresi” nell’apprendere che la riunione non sarebbe stata incentrata sulle operazioni in corso contro le forze governative nella regione di Idlib, nel nord-ovest della Siria: “I turchi ci hanno chiesto invece di andare a combattere in Libia”, ha riferito un miliziano identificato solo come “Mohammed”. Altri simili incontri, sia con comandanti militari che con leader tribali, sono stati organizzati nei giorni successivi dall’intelligence turca, ma la campagna di reclutamento ha provocato aspre polemiche tra gli alleati di Ankara in Siria. In particolare a Idlib, ultima provincia siriani sotto il controllo dei ribelli, dove si sono tenute manifestazioni civili contro quello che è stato definito “il tradimento della rivoluzione siriana”. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..