LIBIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Libia: riprendono i negoziati in Marocco, inviato Onu Leon ammette "non so se ce la faremo" (3)
 
 
Roma, 06 ott 2015 14:05 - (Agenzia Nova) - Tale proposta appare ad oggi “l'unica alternativa per porre fine alla crisi in Libia”, ha aggiunto Leon. L'obiettivo "resta quello di istituire un governo di unità nazionale, ma non so se ce la faremo", ha ammesso il diplomatico spagnolo. "Siamo di fronte a un bivio", ha detto ancora Leon in un'intervista al quotidiano spagnolo "El Mundo". "Se in poco tempo saremo in grado di istituire un governo di unità nazionale, allora inizieremo a costruire la pace. In caso contrario - ha detto Leon - continuerà la guerra". Il diplomatico ha ricordato: "Un anno fa ho richiamato l'attenzione sulla presenza di alcune cellule del gruppo terroristico dello Stato islamico nei pressi di Derna. Nel mese di febbraio il gruppo controllava una striscia di territorio della dimensione della regione spagnola dell'Estremadura, intorno a Sirte, compresa la costa. Oggi l'Is in Libia è militarmente organizzato come in Iraq o in Siria". Leon ha concluso precisando che "per il momento stiamo parlando solo di circa 2 mila persone ma se non siamo in grado di raggiungere un accordo sulla Libia avremo un problema molto difficile da gestire". (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..