LIBIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Libia: Erdogan conferma la presenza di combattenti filo-turchi a Tripoli (4)
 
 
Ankara, 21 feb 15:19 - (Agenzia Nova) - Molte fazioni siriane, secondo “Ahval”, hanno tuttavia risposto “entusiasticamente” alla convocazione della Turchia: tra queste vi sono in particolare la brigata Al Hamza, Al Mutassim, Suqur al Sham e la divisione turcomanna Sultan Mourad. Per volare in Libia ai combattenti sono stati promessi compensi pari a circa 2 mila dollari al mese, enormemente superiori rispetto ai 90 dollari al mese percepiti in Siria. Ciascun volontario ha inoltre strappato la promessa di un anno di ferie, di una compensazione di 3.300 dollari in caso di ferimento e di un risarcimento da oltre 10 mila dollari (oltre a una casa di proprietà) per la famiglia in caso di morte. Sempre secondo le fonti del quotidiano online turco, ai combattenti sono state anche promesse agevolazioni per ottenere la nazionalità turca. I miliziani siriani giunti in Libia sono stati mandati immediatamente sulle linee del fronte, a est e a sud di Tripoli. Le operazioni proseguono nonostante il cessate il fuoco ufficialmente in vigore nel paese nordafricano dallo scorso 12 dicembre, confermato dalle parti in conflitto in occasione della Conferenza internazionale di Berlino la settimana dopo. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..