VENEZUELA

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Venezuela: Guaidò convoca nuova mobilitazione il prossimo 10 marzo (6)

Caracas, 21 feb 18:47 - (Agenzia Nova) - Da tempo gli Stati Uniti usano la leva delle sanzioni per indebolire il governo di Maduro e favorire il passaggio dei poteri al presidente dell’Assemblea nazionale ed autoproclamato presidente ad interim Juan Guaidò. Le sanzioni hanno colpito sia persone interne alla cerchia di Maduro sia il settore petrolifero venezuelano, da cui dipende la quasi totalità degli introiti statali del paese caraibico. La strategia è appoggiata dagli stessi attori principali dell'opposizione venezuelana e da diversi governi ed organismi esteri. Il governo Maduro denuncia da tempo le misure come contrarie al diritto internazionale perché adottate in modo "unilaterale", e accusa Washington di contribuire così alla crisi umanitaria in atto nel paese. Delle ricadute negative sul benessere della popolazione venezuelana ha più volte parlato anche l'alto commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani, Michelle Bachelet, pur critica nei confronti delle politiche di sicurezza di Caracas. (Brb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..