TUNISIA
 
Tunisia: ancora spari ed esplosioni a Ben Guerdane
 
 
Tunisi, 08 mar 2016 09:44 - (Agenzia Nova) - Nuovi scontri sono stati registrati questa mattina a Ben Guerdane, città al confine tra la Tunisia e la Libia. Lo riferisce un'emittente radiofonica locale sostenendo che sarebbero stati uditi "spari ed esplosioni". La rotonda del Grande Maghreb, che porta agli uffici e ai posti di sicurezza nel cuore della città, è stata chiusa. Nella giornata di ieri un gruppo di uomini armati ha attaccato una caserma dell’esercito e alla stazione di polizia a Ben Guerdane, ultima città tunisina prima della frontiera con la Libia. Il bilancio finale degli scontri è di 54 morti, tra cui 36 terroristi e 18 tra civili e membri delle forze di sicurezza. Altri sette terroristi sono stati invece catturati vivi. Dopo aver attaccato la caserma, i jihadisti si sono divisi e hanno colpito altri obiettivi, tra cui le abitazioni di alcuni esponenti della sicurezza locale. Secondo il premier Habib Essid, l'obiettivo dell'attacco era quello di "creare un emirato jihadista" al confine tra Libia e Tunisia. La scorsa settimana le forze tunisine dell'anti-terrorismo hanno effettuato un blitz contro un covo di presunto jihadisti uccidendo cinque persone. Nelle operazioni era rimasto ucciso anche un civile.
(Tut)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..