INDIA
Mostra l'articolo per intero...
 
India: stupro di gruppo di Delhi, uno dei condannati presenta altre due istanze (2)
 
 
Nuova Delhi, 21 feb 14:31 - (Agenzia Nova) - Il legale di Sharma (26 anni) aveva già sostenuto la scorsa settimana davanti alla Corte suprema che il suo assistito avrebbe “sviluppato una malattia mentale” in prigione, condizione che giustificherebbe la commutazione della pena di morte con l’ergastolo. Secondo la massima autorità giudiziaria, però, dalla documentazione medica non risulta una patologia mentale. Ieri la stampa ha riferito che il detenuto ha sbattuto la testa contro il muro della sua cella, episodio che risalirebbe a domenica pomeriggio. Secondo le autorità carcerarie l’uomo ha cercato di farsi del male, è stato fermato dagli agenti di custodia e visitato dai medici. Secondo le stesse autorità, il condannato ha anche intrapreso uno sciopero della fame l’11 febbraio ma poco dopo ha ripreso ad alimentarsi. Il 17 febbraio il Tribunale distrettuale di Patiala, dopo una serie di ricorsi, ha emesso un nuovo mandato di esecuzione, il terzo, delle condanne a morte per Sharma e gli altri tre condannati: Mukesh Singh (32 anni), Akshay Thakur (31), Pawan Gupta (25 anni). La data dell’impiccagione è stata fissata al 3 marzo. Tre dei condannati hanno esaurito le vie legali; Gupta, che ha da poco cambiato avvocato, è l’unico che non ha presentato né l’istanza di ultimo grado (“curative petition”) né la domanda di grazia. (segue) (Inn)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..