IRAQ

 
 
 

Iraq: Stato islamico annuncia nuova offensiva a nord di Mosul dove è morto militare Usa

Baghdad, 03 mag 2016 16:21 - (Agenzia Nova) - Lo Stato islamico ha annunciato il lancio di un’offensiva denominata “Abu Ali al Anbari”, dal nome di un "martire" del gruppo jihadista, nell’area nord di Mosul. Attraverso un comunicato divulgato sui social network, il gruppo di Abu Bark al Baghdadi ha spiegato che nell’ambito della suddetta operazione “i soldati del califfo hanno lanciato un attacco con diversi tipi di armi contro una caserma e delle basi dei Peshmerga apostati”. Il comunicato riferisce inoltre che “l’attacco è iniziato colpendo una caserma a nord di Mosul con colpi di mortaio e razzi hawn”. Subito dopo, secondo la ricostruzione del gruppo terroristico, mezzi carichi di esplosivo hanno distrutto “tre basi nei villaggi di Baqufa, Masqalat e Tel Skuf”. In quest’ultima località, situata 28 chilometri a nord di Mosul, sarebbe rimasto ucciso un militare statunitense. “I mujaheddin hanno preso possesso dei villaggi di Baqufa e Tel Skuf, impossessandosi di armie munizioni. Gli scontri sono ancora in corso”, conclude il comunicato.

Questa mattina il segretario alla Difesa Usa, Ashton Carter, ha confermato oggi la morte è rimasto ucciso nell’Iraq settentrionale. Secondo quanto riferisce l'emittente televisiva "Cbs", si tratta di un consigliere delle forze curde Peshmerga che lavorava a pochi chilometri dal fronte. Si sarebbe trattato di una vera e propria battaglia con miliziani dello Stato islamico e non di un episodio isolato. Il cadavere dell'uomo è stato recuperato da un elicottero statunitense. Secondo l'agenzia di stampa curda "Rudaw", il fatto è avvenuto a Tel Skuf, 28 chilometri a nord di Mosul, roccaforte dello Stato islamico in Iraq. L'agenzia riferisce che all'attacco avrebbero partecipato circa 400 miliziani del gruppo jihadista.

(Irb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..