CORONAVIRUS
 
Coronavirus: General Motors, Fiat Chrysler e Toyota riaprono le fabbriche in Cina
 
 
New York, 18 feb 23:08 - (Agenzia Nova) - General Motors (Gm), Fiat Chrysler e Toyota Motor hanno confermato di aver riaperto le loro fabbriche o di aver iniziato il processo per riavviare la produzione in Cina: le tre aziende avevano bloccato la produzione dopo la diffusione del nuovo focolaio di coronavirus partito dalla città di Wuhan, in Cina. Michael Palese, portavoce di Fiat Chrysler, ha confermato che lo stabilimento della compagnia a Guangzhou, situato a 200 chilometri a sud dall'epicentro dell'epidemia, ha ripreso la produzione. Il secondo impianto di assemblaggio della società in Cina “dovrebbe riprendere presto le attività”, ha detto in una email al network statunitense “Cnbc”. Palese ha affermato che il coronavirus non ha avuto alcun impatto sulle operazioni dell'azienda in Nord America. Gm ha riaperto la produzione in Cina sabato scorso, mentre Toyota ha fatto sapere che tre dei suoi quattro impianti cominceranno a lavorare con un turno solo nel corso della settimana.
(Nys)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..