CORONAVIRUS

 
 
 

Coronavirus: negozi cinesi in Canada registrano crollo del 70 per cento delle vendite

Ottawa, 18 feb 00:20 - (Agenzia Nova) - La comunità cinese in Canada sta subendo il peso della disinformazione attorno al nuovo coronavirus, ha fatto sapere il ministero della Sanità del paese. A Vancouver - dove risiede la comunità cinese più grande del Canada - in media i negozi hanno visto un calo del 70 per cento delle vendite, raccontano diversi negozianti della città della Colombia britannica. I casi canadesi sono in tutto otto, cinque nella Colombia britannica e tre in Ontario. Il coronavirus, partito dalla provincia della Cina centrale di Wuhan, ha invece colpito circa 70.000 persone a livello globale, uccidendone 1.770. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..