LIBIA-ITALIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Libia-Italia: ambasciatore Perrone a "Nova", accordo fra tribù raggiunto a Roma aprirà la strada alla riconciliazione (7)
 
 
Roma, 07 apr 2017 18:05 - (Agenzia Nova) - Il “feldmaresciallo” libico Haftar, secondo Perrone, “vuole vedere una Libia unita”, ma c’è “una differenza sui modi” per raggiungere la stabilità del paese. “La questione libica non è solo una questione di sicurezza, ma una crisi che va risolta politicamente attraverso il dialogo: questo è un punto che ho sottolineato molto con il generale e con gli altri interlocutori che ho incontrato durante la visita nell’est della Libia”, spiega Perrone, secondo cui “c’è ancora del lavoro da fare” per stabilizzare il paese. “Il generale Haftar – prosegue il diplomatico - vorrebbe stabilizzare il paese e vedere la Libia unita. C’è però una differenza sui modi attraverso i quali raggiungere questa stabilità. Noi abbiamo detto chiaramente, e lo ripeteremo sempre, che lo strumento militare non è lo strumento adatto per risolvere la questione libica”. La lotta al terrorismo, conclude l’ambasciatore italiano, “va certamente condotta anche attraverso lo strumento militare, ma la lotta politica deve rifuggire dalla violenza; la riconciliazione, come fine ultimo, necessita esclusivamente di un processo di dialogo complessivo e inclusivo”. (segue) (Asc)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..