SERBIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Serbia: presidente Vucic, vorrei sentir parlare dei diritti dei serbi in Montenegro (2)
 
 
Belgrado, 14 feb 14:54 - (Agenzia Nova) - La parte contestata della legge riguarda il passaggio di consegna dalla chiesa allo Stato per gli edifici di culto considerati parte dell'eredità culturale, se costruiti prima del 1918. La Chiesa ortodossa serba non intende "cedere di un passo" nei confronti della nuova legge sulle libertà religiose approvata in Montenegro, secondo quanto annunciato dal consigliere legale del metropolita montenegrino della Chiesa ortodossa serba, Vladimir Leposavic. In una dichiarazione riportata dall'emittente "B92", Leposavic ha detto che la legge in questione "è contraria alla costituzione montenegrina e alle regole internazionali". Per questo motivo, "la Chiesa ortodossa serba presenterà una denuncia per stabilire la costituzionalità della legge e in seguito, finite le vie legali locali, ci rivolgeremo al Tribunale europeo per i diritti umani di Strasburgo". (Seb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..