CONGO-KINSHASA
Mostra l'articolo per intero...
 
Congo-Kinshasa: Amnesty, insicurezza e impunità permangono dopo un anno di presidenza Tshisekedi
 
 
Kinshasa, 24 gen 16:28 - (Agenzia Nova) - A un anno dall’entrata in carica del presidente Felix Tshisekedi, l'insicurezza e l'impunità continuano a ostacolare il progresso nel campo dei diritti umani nella Repubblica democratica del Congo (Rdc). è quanto si legge in un rapporto pubblicato oggi dall’organizzazione non governativa Amnesty International. “Sebbene il presidente Felix Tshisekedi abbia compiuto dei passi positivi, come perdonare i prigionieri politici e consentire il ritorno dei critici in esilio, i signori della guerra e i responsabili di terribili violazioni dei diritti umani rimangono in libertà a causa del stagnazione del governo”, ha dichiarato Deprose Muchena, direttore di Amnesty per l'Africa orientale e meridionale. La Ong afferma di aver scoperto diversi casi recenti di manifestazioni pacifiche che sono state bandite o disperse con la violenza e ricorda che l’area orientale della Rdc continua a essere lacerata dalle violenza tra comunità e dai conflitti armati che hanno provocato centinaia di morti e migliaia di senzatetto negli ultimi 12 mesi. (segue) (Com)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..