CORONAVIRUS
 
Coronavirus: Ad gruppo cinese Trip.com a “Nova”, oltre 150 milioni di euro per viaggi annullati
 
 
Roma, 14 feb 12:00 - (Agenzia Nova) - Il fornitore cinese di servizi di viaggio Trip.com Group, che ha il 60 per cento della quota dell’intero mercato turistico della Cina, ha stanziato oltre 150 milioni di euro per i clienti e i partner aziendali a causa delle restrizioni dei viaggi per la diffusione dell'epidemia di coronavirus. Lo rivela ad “Agenzia Nova” l’amministratrice delegata di Trip.com Group, Jane Sun, secondo cui un fondo pari a un miliardo di yuan (circa 132 milioni di euro) è stato stanziato per le compagnie aeree e gli hotel che si appoggiano alla piattaforma e 200 milioni di yuan (26,3 milioni di euro) per i clienti a cui è stato cancellato il viaggio. “La diffusione del coronavirus rappresenta un momento difficile per la Cina. Riteniamo che le restrizioni sui viaggi siano la cosa giusta da fare per combattere l'esplosione dell’epidemia: i nostri clienti sono assistiti dalla nostra politica”, aggiunge l’Ad.

Sun dichiara poi che la domanda di viaggio aumenterà dopo che l'influenza sarà finita, facendo riferimento anche all’esperienza della diffusione della Sars (Sindrome respiratoria acuta grave) del 2003. “Durante la Sars la domanda è diminuita ma quando l’epidemia è stata contenuta abbiamo registrato una domanda doppia o tripla”, ricorda l’Ad del colosso cinese. “Il governo sta prendendo le giuste misure per garantire che il virus sia contenuto. Siamo fiduciosi che l'economia cinese e l'industria dei viaggi torneranno forti”, spiega la dirigente di Trip.com.

A partire dal 28 gennaio l'agenzia di viaggi cinese ha esteso a tutta la Cina continentale le sue disposizioni sulla cancellazione gratuita delle prenotazioni legate a Wuhan, città focolaio dell'epidemia da coronavirus. La sicurezza dei viaggiatori è la nostra massima priorità, scrive la compagnia in una nota sul proprio sito web. Attualmente Trip.com ha deciso di offrire ai clienti le seguenti disposizioni di cancellazione: tutti i biglietti aerei per i viaggi nazionali all'interno della Cina continentale effettuati prima della mezzanotte del 28 gennaio con orario di imbarco successivo, possono essere annullati gratuitamente; tutti i biglietti ferroviari per i viaggi all'interno della Cina continentale acquistati prima della mezzanotte del 6 febbraio possono essere annullati gratuitamente.

Tra le agevolazioni offerte dall’azienda, anche la possibilità di cancellare gratuitamente le prenotazioni di hotel della Cina continentale con check-in inutilizzati e non scaduti effettuati prima della mezzanotte del 28 gennaio per i soggiorni tra il 22 gennaio e il 29 febbraio 2020. Sempre secondo quanto riferito dal colosso di viaggi cinese, tutti i servizi di noleggio auto della Cina continentale prenotati prima della mezzanotte del 24 gennaio 2020 per l'uso tra il 23 gennaio e l'8 febbraio possono essere cancellati gratuitamente, così come i biglietti di autobus della Cina continentale e le prenotazioni dei traghetti effettuate prima della mezzanotte del 28 gennaio per l'uso tra il 23 gennaio e il 29 febbraio.

Trip.com Group Limited è un fornitore cinese di servizi di viaggio tra cui prenotazione di alloggi, biglietteria per i trasporti, tour organizzati e gestione di viaggi aziendali. La società possiede e gestisce Trip.com, Skyscanner e Ctrip.com, tutte agenzie di viaggio online. Fondata nel 1999, è attualmente la più grande agenzia di viaggi online in Cina e uno dei maggiori fornitori di servizi di viaggio al mondo. Il nome della società è stato cambiato da Ctrip.com International nel 2019. Attualmente impiega circa 40 mila dipendenti e ha il 60 per cento della quota dell’intero mercato cinese turistico. (Liv)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..