IMPRESE
Mostra l'articolo per intero...
 
Imprese: Callegari (Gim Unimpresa) a “Nova”, possiamo essere protagonisti in Russia (4)
 
 
Mosca, 10 dic 2019 12:00 - (Agenzia Nova) - Per quanto concerne il dibattito su pubblico e privato, Callegari ha una posizione chiara. “Per quello che riguarda la Russia, realtà a me più vicina – rispondo con le parole del presidente Vladimir Putin nel corso della conferenza ‘Russia Calling' – non è importante la proprietà pubblica o meno dell'azienda. È importante l'efficienza della stessa, se cresce o meno. Se un'azienda a controllo statale cresce e opera a servizio dei propri clienti può rimanere in mano allo Stato. Certo deve prestare attenzione all'ambiente in cui opera”, ha spiegato. Callegari prende come esempio la compagnia di bandiera Aeroflot: “E’ controllata dallo Stato, ma è la compagnia aerea tradizionale che negli ultimi anni è cresciuta di più al mondo, migliorando la qualità del servizio, rinnovando la flotta – dunque con grandi investimenti – aumentando il profilo tecnologico. Siamo di fronte ad un'azienda ritenuta strategica, esclusa dalla lista di quelle privatizzabili, che pure ha remunerato gli azionisti (il 40 per cento è sul mercato) e che è stata capace di innovare in continuazione”. In questo contesto riemerge il tema del rapporto con le Pmi e, secondo l’amministratore delegato di Generali Russia, ci si trova davanti un circolo vizioso. “Le grandi società promettono di dar più lavoro alle piccole, lamentandone però l’assenza. Le piccole non riescono a crescere perché, dichiarano, non gli viene lasciato abbastanza spazio. In questo senso è necessario aiutare lo sviluppo delle medie e piccole, nel portare competenza, esperienza, metodologia per condurre il sistema fuori da questo circolo vizioso”, ha detto Callegari. (segue) (Rum)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..