SAHEL
Mostra l'articolo per intero...
 
Sahel: Grandi (Unhcr) conclude visita nella regione, “l’emergenza è qui”
 
 
Roma , 05 feb 15:27 - (Agenzia Nova) - L'Alto commissario delle Nazioni Unite per i rifugiati, Filippo Grandi, ha concluso in Burkina Faso una visita in tre paesi del Sahel e ha espresso la propria apprensione in merito al rapido aggravarsi della situazione in tutta la regione, nella quale le condizioni di crescente insicurezza hanno costretto un numero sempre maggiore di persone a fuggire dalle proprie case. “L'emergenza è qui, nel Sahel, dove le persone stanno soffrendo e sono vittime di omicidi, le donne sono violentate e i bambini non possono andare a scuola”, ha dichiarato Grandi, secondo quanto riferisce una nota dell’Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati (Unhcr). “Il Sahel è il luogo in cui abbiamo il dovere di intervenire prima che questa crisi divenga ingestibile”, ha aggiunto. In occasione dell'incontro coi presidenti di Burkina Faso e Niger, nonché col governo della Mauritania, l'Alto commissario ha elogiato i paesi in questione per l'accoglienza ininterrotta assicurata ai rifugiati, nonostante debbano essi stessi far fronte a emergenze umanitarie quali quelle in corso in Niger e in Burkina Faso. “Nel Sahel, alcuni tra i paesi più poveri al mondo restano allo stesso tempo tra i più generosi”, ha affermato Grandi, riconoscendo la solidarietà che Niger, Mauritania e Burkina Faso garantiscono a circa 165 mila rifugiati in fuga dal Mali, dove la situazione in materia di sicurezza non mostra segni di miglioramento. “Nonostante i numerosi problemi che questi tre paesi si trovano ad affrontare oggi, nella maggior parte delle aree del mondo non assistiamo a questo livello di impegno”, ha dichiarato Grandi, elogiando l'adozione di soluzioni agli esodi forzati di lungo corso che promuovano la coesione sociale tra comunità di accoglienza, rifugiati e sfollati interni. (segue) (Com)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..