MIGRANTI
Mostra l'articolo per intero...
 
Migranti: Borrell a "la Repubblica", Sophia garantisce l'embargo sulle armi e la pace in Libia (5)
 
 
Roma, 11 feb 09:38 - (Agenzia Nova) - La stabilità della Libia è fondamentale. "La crisi in Libia è un tumore che si espande a tutta la regione con metastasi anche nella zona del Sahel (Burkina-Faso, Niger, Mali, Ciad, Mauritania). Se la situazione in Libia non è tenuta sotto controllo. l'intera area del Sahel risulterà destabilizzata. Sarebbe un grosso rischio per gli europei, perché nella zona sono diffuse organizzazioni terroristiche islamiche radicali. L'ulteriore instabilità politica porterebbe inoltre a una più intensa migrazione verso l'Europa". Quanto al Sahel, "la Ue indirà prossimamente una grande conferenza sul Sahel per costituire un'apposita coalizione che oltre agli Stati europei vedrà coinvolti anche Paesi della regione. I numeri parlano: le Nazioni Unite sono presenti sul territorio con 15 mila soldati, i francesi con più di 5 mila e la Ue con meno di mille. Penso che gli europei debbano mostrare più impegno nei fatti, non solo a parole". "Se è vero - conclude Borrell - che il Sahel è una minaccia per tutti gli europei allora bisogna affrontarla assieme. Gli europei dovrebbero poter contare su una cultura strategica comune. Non ce l'abbiamo - per motivi storici. Abbiamo combattuto a lungo gli uni contro gli altri. Ma se siamo una comunità con un unico destino dobbiamo avvertire la responsabilità reciproca e viverla come tale. Però spesso ne manca la volontà politica". (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..