CRIMINALITà
Mostra l'articolo per intero...
 
Criminalità: Gargano a Rebibbia per rete "criminale" ma sospetta indagine e allenta rapporti (2)
 
 
Roma, 14 feb 16:29 - (Agenzia Nova) - Nel corso dell'indagine, inoltre, è stato possibile per gli inquirenti verificare come l'avvocato Gargano si era prodigata per consegnare personalmente un telefono cellulare ad un giovane recluso ai domiciliari in un centro di solidarietà di Spoleto, ricevendo da questi documenti da consegnare ad altre persone anch'esse detenute. Inoltre partecipava a cene con persone agli arresti domiciliari, fornendo informazioni anche sulla captazione dei messaggi e chat della piattaforma Whatsapp, dando suggerimenti su come eludere eventuali operazioni tecniche. "Tali circostanze - conclude il Gip nell'ordinanza - inducono a ritenere che la condotta contestata a Lucia Gargano non sia stata occasionale, ma sia coerente con le attitudini di vita assunte dall'indagine nelle relazioni intrattenute con soggetti gravitanti in contesti criminali di rilievo al di fuori del proprio mandato professionale". (Rer)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..