CIPRO
Mostra l'articolo per intero...
 
Cipro: ministro Difesa a “Nova”, presenza navale Ue per garantire sicurezza energetica
 
 
Roma, 14 gen 11:45 - (Agenzia Nova) - Il Mediterraneo orientale, data la sua importanza per la sicurezza energetica dell’Unione europea, dovrebbe essere dichiarato “un’area di interesse marittimo”: in questo modo si potrebbe pensare ad una presenza navale coordinata nell’area da parte degli Stati membri. E’ quanto affermato dal ministro della Difesa cipriota, Savvas Angelides, in un’intervista ad “Agenzia Nova” nel corso della sua missione a Roma, dove oggi incontra il titolare del dicastero della Difesa, Lorenzo Guerini. “Voglio esprimere la mia soddisfazione perché i rapporti bilaterali con l’Italia vengono costantemente rafforzati. Questi incontri riflettono la volontà dei nostri paesi di mantenere e sviluppare ulteriormente i nostri rapporti nei settori della sicurezza e della difesa”, ha dichiarato il ministro cipriota sottolineando che Roma e Nicosia condividono gli stessi principi e affrontano le stesse sfide. Secondo quanto spiegato da Angelides, i temi principali di confronto con Guerini sono legati alla situazione nel Mediterraneo orientale - con un’attenzione particolare sulla Libia -, le “azioni illegali” della Turchia nella Zona economica esclusiva (Zee) di Cipro, il gasdotto EastMed e il tema molto rilevante della sicurezza energetica, la questione cipriota, così come materie riguardanti la Politica comune di sicurezza e difesa (progetti Pesco). “Anche l’immigrazione sarà centrale nella nostra agenda”, ha affermato Angelides, annunciando anche la firma tra i ministeri della Difesa di Roma e Nicosia di un programma congiunto per la cooperazione bilaterale nella difesa, “in grado di fornire una cornice per una serie di importanti azioni, tra le altre cose nel settore dell’esercitazione e dell’addestramento congiunto”. (segue) (Pav)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..