SPECIALE DIFESA
 
Speciale difesa: Siria, ministro Esteri tedesco Maas auspica fine scontri a Idlib
 
 
Monaco di Baviera, 13 feb 15:30 - (Agenzia Nova) - I combattimenti in corso nel governatorato di Idlib in Siria nord-occidentale “devono finire” poiché hanno provocato una “catastrofe umanitaria di cui Russia e Turchia condividono la responsabilità”. È quanto afferma il ministro degli Esteri tedesco, Heiko Maas, in un'intervista rilasciata oggi al quotidiano “Sueddeutsche Zeitung”. Maas ha aggiunto che a Idlib “era in vigore un accordo tra Russia e Turchia per la riduzione delle violenze, ma stiamo assistendo a tutto il contrario”. Appoggiati dalla Turchia, i ribelli di Idlib, ultimo territorio controllato dall'opposizione, continuano a combattere contro le forze governative, che hanno il supporto dell'aeronautica russa. In tale contesto, il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha minacciato il governo di Damasco con dure ritorsioni se i i militari di Ankara dovessero essere nuovamente attaccati dai reparti siriani. Per la “Sueddetusche Zeitung”, Erdogan sostiene i ribelli di Idlib come pedina da muovere sullo scacchiere siriano al fine di espandere l'influenza della Turchia in altre regioni della Siria settentrionale. Per il presidente siriano Bashar al Assad la riconquista di Idlib sarebbe, invece, un'essenziale vittoria simbolica. Secondo Maas, “vi saranno soltanto perdenti in un conflitto tra Turchia e Russia alle spalle del popolo siriano”. Per tale motivo, ha evidenziato il ministro degli Esteri tedesco, è necessaria “una soluzione politica” al conflitto in Siria che renda il coinvolgimento della Turchia nel paese “un ricordo del passato”. A sua volta, la Russia “deve esercitare la sua influenza sul regime” di Al Assad. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..