MEDITERRANEO ORIENTALE
Mostra l'articolo per intero...
 
Mediterraneo orientale: premier Cipro Nord, per noi stessi diritti di greco-ciprioti (3)
 
 
Londra, 13 feb 15:56 - (Agenzia Nova) - Le esternazioni di Tatar sulla parità dei diritti per turchi ciprioti e grechi ciprioti va letto nel contesto delle crescenti tensioni che stanno interessando la regione del Mediterraneo orientale, in particolar modo a seguito del memorandum d’intesa firmato lo scorso 27 novembre da Turchia e Libia sulla demarcazione dei confini marittimi. L’accordo, infatti, potrebbe complicare ulteriormente le controversie sull’esplorazione energetica del Mediterraneo orientale, in particolare con la Grecia e l’isola di Cipro. La validità legale dell’accordo è stata subito contestata dalle autorità di Nicosia, con il ministero degli Esteri che ha ribadito come l’intesa non possa compromettere i diritti di Cipro o di altri paesi costieri. Secondo la diplomazia cipriota, l’accordo raggiunto da Ankara e dal Governo di accordo nazionale di Tripoli, sostenuto dalle Nazioni Unite, sarebbe una “grave violazione del diritto internazionale che non tiene conto dei diritti legali di altri paesi del Mediterraneo orientale”. Il dicastero degli Esteri di Nicosia rileva come lo “stravolgimento” da parte della Turchia del diritto internazionale resta solo “nelle intenzioni di Ankara”. (segue) (Tua)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..