Esteri
Mostra l'articolo per intero...
 
I fatti del giorno - Africa sub-sahariana
 
 
Roma, 06 feb 17:00 - (Agenzia Nova) - Somalia-Kenya: Mogadiscio, Nairobi si intromette "regolarmente" in nostri affari interni - Il governo della Somalia ha accusato il Kenya di intromettersi "regolarmente" negli affari interni del paese tramite l'impiego di militari nel suo territorio. In una dichiarazione rilasciata dal ministero dell'Informazione, Mogadiscio ha inoltre accusato Nairobi di essere in parte responsabile dell'insicurezza e dell'instabilità politica del paese. "Siamo sgomenti per il fatto che il Kenya interferisca costantemente con la nostra politica interna e la nostra sicurezza. Questo è abbastanza deplorevole", si legge nella dichiarazione. Le forze armate keniote sono presenti in Somalia dal 2011 nel quadro della missione nota come Linda Nchi, volta a contrastare le milizie jihadista di al Shabaab. Da allora, le truppe sono state integrate nella Missione dell'Unione africana in Somalia (Amisom): attualmente Nairobi dispone di 3 mila unità presenti nell'Oltregiuba. Le relazioni fra i due paesi, già tese da anni a causa della disputa relativa al confine marittimo fra i due paesi, si sono ulteriormente in seguito alla vicenda dell'ex ministro della Sicurezza dell'Oltregiuba, Abdirashid Janan, recentemente evaso di prigione a Mogadiscio dopo l'arresto dello scorso 31 agosto e da allora ricercato. (segue) (Res)
TUTTE LE NOTIZIE SU..