SPECIALE DIFESA
 
Speciale difesa: India-Africa, firmata Dichiarazione di Lucknow per intensificare cooperazione
 
 
Nuova Delhi, 07 feb 15:45 - (Agenzia Nova) - Il primo Conclave della difesa India-Africa, che si è svolto ieri a Lucknow, nello Stato indiano dell’Uttar Pradesh, nell’ambito del salone DefExpo (5-11 febbraio), ha adottato la Dichiarazione di Lucknow, con la quale le parti – 38 paesi rappresentati, 14 ministri della Difesa presenti – si sono impegnate a rafforzare ed espandere a cooperazione di settore. “L’India continuerà a intensificare e approfondire il suo impegno. Sarà una partnership guidata dalle vostre priorità”, ha assicurato il ministro della Difesa indiano, Rajnath Singh. In particolare, l’esponente del governo guidato da Narendra Modi ha annunciato che Nuova Delhi è pronta a fornire ai partner africani navi da pattuglia, intercettatori veloci, armature, dispositivi per la visione notturna, droni e munizioni. I firmatari della dichiarazione di Lucknow hanno riconosciuto che “la pace e la sicurezza sono una priorità cruciale sia per l’India sia per i paesi africani” e si sono “impegnati a proseguire la collaborazione in materia di pace e sicurezza, prevenzione e soluzione dei conflitti, gestione e costruzione della pace attraverso lo scambio di esperienze e addestramento, il rafforzamento delle capacità e dei meccanismi di allerta regionali e continentali, il potenziamento del ruolo delle donne nel mantenimento della pace e nella propagazione della cultura della pace”. A questo proposito è stata accolta con favore l’istituzione da parte dell’Unione africana (Ua) del Centro internazionale per la risoluzione dei conflitti, la costruzione e il mantenimento della pace al Cairo, in Egitto. È stata invocata, inoltre, una più stretta cooperazione nell’industria della difesa, attraverso investimenti e joint venture. Tra gli ambiti della collaborazione un posto rilevante ha il contrasto al terrorismo, all’estremismo violento, alla pirateria e alla criminalità organizzata, con particolare riferimento al traffico di esseri umani, di sostanze stupefacenti e di armi. Il terrorismo è stato condannato “in tutte le sue forme e manifestazioni” come una “grave minaccia alla pace e alla sicurezza nella regione” ed è stata evidenziata la necessità di un rafforzamento dei meccanismi antiterrorismo esistenti nell’ambito delle Nazioni Unite e dell’adozione di una convenzione internazionale onnicomprensiva contro il terrorismo da parte dell’Assemblea generale dell’Onu. Un altro tema di rilievo è quello della sicurezza marittima, requisito per lo sviluppo dell’economia blu, a zero emissioni di anidride carbonica. L’obiettivo è rafforzare la cooperazione nella protezione delle linee di comunicazione via mare, nella prevenzione dei reati, dalla pirateria alla pesca illegale, e nella gestione dei disastri, incrementando la condivisione delle informazioni e la sorveglianza. Nella dichiarazione si auspica il coinvolgimento delle parti nell’evoluzione del concetto di Indo-Pacifico e si sottolineano le assonanze tra la visione dell’Unione africana per la pace e la sicurezza e la visione indiana “Sicurezza e crescita per tutti nella regione” (Sagar). L’India appoggia le iniziative dell’Ua “Silenziare le armi: creare condizioni favorevoli per lo sviluppo africano”, Architettura africana per la pace e la sicurezza (Apsa) e Agenda 2063 e si impegna a continuare a sostenere la Missione dell’Unione africana in Somalia (Amisom). Nel documento vengono ricordate le basi della cooperazione indo-africana: le dichiarazioni adottate nei tre vertici del Forum India-Africa (del 2008, del 2011 e del 2015); il contributo indiano all’istituzione di accademie della difesa in Nigeria, Etiopia e Tanzania e l’invio di squadre di addestramento in Botswana, Namibia, Uganda, Lesotho, Zambia, Mauritius, Seychelles, Tanzania; la partecipazione indiana a quasi tutte le missioni di mantenimento della pace in Africa; la prima esercitazione militare congiunta, Afindex, a livello di eserciti, svoltasi nel marzo del 2019 in India. Il documento si conclude con l’impegno a convocare periodicamente con regolarità incontri tra i ministri della Difesa dell’India e dei paesi africani. (Inn)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..