ALGERIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Algeria: ex Ceo Sonatrach, dopo il 2030 ci saranno preoccupazioni per esportazioni gas in Europa
 
 
Algeri , 11 feb 15:45 - (Agenzia Nova) - L’Algeria avrà una serie di problemi a partire dal 2030 nell’esportazione di gas in Europa. Lo ha dichiarato l’ex presidente e direttore generale della compagnia nazionale per gli idrocarburi, Abdelmadjid Attar, in un’intervista diffusa dal quotidiano “El Khabar”. L’Algeria si trova ad affrontare una nuova concorrenza nel mercato europeo del gas a causa di una serie di progetti attuati nel Mediterraneo orientale, come la creazione dell’East Mediterranean gas forum istituito al Cairo da Egitto, Italia, Israele, Cipro, Grecia, Giordania e Autorità nazionale palestinese, ha spiegato Attar, numero uno di Sonatrach dal 1997 al 2000. L’Algeria “dovrebbe fare di più per mantenere le sue quote di mercato fino al 2030, non solo a prezzi competitivi ma anche garantendo le forniture”, ha aggiunto. Fino al 2030 il paese nordafricano potrà contare sulla capacità di produzione ed esportazione, che attualmente tocca i “45-50 miliardi di metri cubi all’anno”, ha proseguito. Inoltre, secondo Attar, “l’Europa ha tutto l’interesse a preservare le sue importazioni di gas algerino per motivi legati all’indipendenza dell’approvvigionamento energetico da un’unica fonte”. (segue) (Ala)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..